mercoledì 20 giugno 2012

DRITTE SUL DOVE COMPRARE CASA A CUBA - 5 -

 

Ricapitoliamo brava gente;

1) Avete la fanciulla a cui,non dimenticatelo mai,sara' intestata la casa,noi non abbiamo alcun appiglio in questo campo.

2) Vi siete informati sui costi del materiale e della mano d'opera

3) Avete deciso che non volete una casa nel centro citta'

A questo punto,come accennavo ieri,occorre scegliere il barrio,vi consiglio di non fossilizzarvi su uno,girate,cercate,siate curiosi,non accontentatevi.
Quando mi fu' proposta l'attuale situazione andai nel barrio di notte per vedere com'era l'ambiente.
Se avessi visto facce poco gradevoli o movimenti strani avrei fatto altre scelte.
Il fatto che la via sia illuminata e' un altro fattore importante.
Una volta scelto il barrio bisogna valutare le offerte.
In tutta Cuba ogni 2 case una e' in vendita,troverete il cartello fuori dalla porta oppure,chiedendo in giro,saprete quali case sono in vendita e perfino la cifra che il proprietario chiede.
Vi ho gia' accennato all'originalita' del sistema immobiliare cubano,chiedono una cifra che serve per i loro progetti e non l'effettivo valore della casa.
Se riuscite a sapere prima la richiesta per una tal casa e' meglio,in questo modo il prezzo non salira' appena il proprietario vedra' la vostra faccia bianca.
Non pensate di bypassare il problema mandando la novia a trattare,in una citta' di medie dimensioni se una ragazza ha un novio all'exteror lo vengono a sapere tutti,quindi il proprietario sapra' che dietro di lei ci siete voi.
Un idea potrebbe essere  un solar,un pezzo di terreno,in questo modo pagherete una fesseria e farete la casa esattamente come vorrete voi.
Fra l'altro il ragazzo che ha il solar accanto a casa nostra sta' vendendo per una fesseria,se lo avesse fatto mesi fa lo avrei preso costruendo la casa nel mezzo delle 2 proprieta',nel patio a quel punto avrei potuto farci persino un campo da calcetto.....per dire...
Ripeto non abbiate fretta e non fatevela mettere da nessuno,trattate sempre e comunque,fate voi il prezzo che deve essere adeguato a cio' che state comprando.
Pagate per cio' che comprate senza farvi mettere in mezzo da altri discorsi o da situazioni differenti.
Una volta trovato l'accordo mi raccomando los papeles.....verificate tutto,andate alla vivenda cittadina,muovete conoscenze per sapere se tale casa ha vincoli o problemi di proprieta' nel qual caso lasciate immediatamente perdere.
Una volta concluso l'acquisto,mettetevi alla ricerca delle persone che dovranno lavorare nella casa,l'albanil e' la figura piu' importante ragione per cui scegliete il meglio che potete trovare.
Per le altre persone che dovranno fare lavori per voi;chi vi fara' le finestre,le porte,i cristal ecc,sarebbe meglio affidarsi a gente del barrio dove state costruendo,se i prezzi sono buoni e' un modo di instaurare buone relazioni che potranno sempre servire in futuro.
A questo punto vi manca solo una cosa,se non la possedete trovate il modo di procurarvela.

La pazienza.

Ci vorra' tanta ma tanta ma tanta pazienza.......


Vi ho detto tutto,spero di essere stato utile a qualcuno,se avete domande fatemele pure qua' o via mail,compatibilmente col tempo che ho in questo momento cerchero' di soddisfare le vostre richieste.
 

martedì 19 giugno 2012

ANDIAMO AVANTI

 
Un vecchio adagio popolare recita che a caval donato non si deve guardare in bocca,questo adagio e' perfetto per descrivere quanto accaduto ieri nei campionati europei di Calcio.
E' andata bene,siamo passati,non ero molto ottimista perche' temevo che Prandelli proponesse nuovamente quello schema e quei giocatori che ci stavano portando fuori dalla competizione europea.
Per fortuna il ct ha cambiato idea,o gliela hanno fatta cambiare,tornando all'origine e a quel modo di giocare che fa' parte,da sempre,della nostra tradizione.
Una difesa a 4 con 2 terzini veri che non saranno dei fenomeni ma perlomeno sanno interpretare quel ruolo,un centrocampo con Pirlo,Marchisio e De Rossi che e' tantissima roba.
Continuo,e non sono il solo,a non comprendere l'utilizzo di Tiago Motta,una palla al piede che continuiamo a portarci dietro mentre davanti si e' visto che Balotelli e' meglio impiegarlo a partita in corso,trova difensori avversari stanchi e ha meno tempo per farsi buttare fuori lasciandoci in 10.
Abbiamo vinto contro l'Eire del vecchio Trap e di Tardelli che ha chiuso il girone a zero punti,non e' il caso di gonfiare il petto pero' bisognava in qualche modo vincere e lo abbiamo fatto.
Non abbiamo giocato bene,continuiamo,una volta in vantaggio,a concedere occasioni e campo agli avversari ma perlomeno questa volta abbiamo tenuto botta,lottando coi giocatori al posto giusto e siamo riusciti a portare a casa una partita per nulla facile.
Bene Diamanti,speriamo che il ct lo "veda" un po' di piu'.
Si e' parlato per giorni dell'eventuale biscotto,lo temevo anche io,fra Spagna e Croazia,tanti discorsi,tante trasmissioni sull'argomento che hanno innervosito le 2 squadre,non a caso spesso ci e' stato ricordato che se il nostro calcio e' in mano ai truffatori non e' detto che nel resto dell'Europa siano tutti come noi.
Contrariamente al concetto espresso da Buffon (che oramai ogni volta che parla spara una cazzata) non per tutti 2 feriti sono meglio di un morto.
Spagna-Croazia e' stata una partita vera fra 2 squadre vere,alla fine passano le 2 squadre migliori del girone,Eire e Croazia,con tutto il rispetto,sono di livello inferiore di Spagna e Italia.
Alcune note a margine,non mi aspettavo l'eliminazione della Russia che sembrava un vero e proprio squadrone,il calcio e' davvero strano....
Siamo la squadra con meno tifosi al seguito,sara' il momento storico,sara' che Polonia e Ucraina non sono paesi appetibili per una vacanza sara' cio' che volete ma vedere il piccolo plotone di nostri tifosi fa' una certa tenerezza.
Andiamo avanti nella competizione,oggi sapremo chi ci tocca,dopo tanto buio un po' di luce,speriamo bene.