mercoledì 8 marzo 2017

ETA'





Recentemente la stampa nostrana si e' dedicata, un'altra volta, ai matrimoni fra persone con grandi differenze d'eta'
Parliamo dai 30 anni in su fra i coniugi, quasi sempre e' il maschio ad essere piu' vicino alla grande signora con la falce.
Le statistiche parlano di un fenomeno in forte crescita, soprattutto fra temba italiani e giovani procaci fanciulle di altri paesi europei e non.
Lo stato italiano, da alcuni anni, ha drizzato le orecchie nei confronti di questi episodi, portano la possibile reversibilita' della pensione da 5 a 10 anni di matrimonio, prima che il coniuge datato passi a vedere le margherite dalla parte della radice.
Le statistiche parlano anche di una grande differenza sociale ed economica fra i coniugi, quasi sempre, direi sempre, e' il coniuge anziano ad avere il borsillo pieno mentre quello giovane, probabilmente, punta a mettere le mani sui dobloni nel piu' breve tempo possibile.
Ovviamente non occorre mai generalizzare, una donna piu' giovane puo' trovare estremamente interessante una relazione con un uomo decisamente piu' maturo, magari non e' la passione sessuale a manovrare il tutto ma ci possono essere tante altre cose importanti fra due persone.
Per l'uomo meno giovane invece e' fin troppo facile, sopratutto se manca un certo vissuto, innamorarsi della Lolita di turno, confondendo bocadito de puerco con mondongo.
Possiamo anche menare il torrone ma e' il discorso economico che fa girare tutta la faccenda, possiamo anche raccontarci le fiabe ma la realta' resta questa.
Fra persone di eta' cosi' differenti manca un territorio comune di dialogo, interessi condivisi, gli stili di vita sono molto differenti e questo e' incontrovertibile.
A Cuba la situazione e' cento volte piu' ampliata dalle difficolta' economiche con cui il cubano deve confrontarsi ogni giorno.
Ovviamente, le pochissime storie degne di questo nome che ho avuto le ho vissute con donne decisamente piu' giovani.
L'ultima terminata, senza spargimento di sangue, oltre 2 anni fa.
Oggi siamo soci nella casa de renta, vivo con la famiglia, sono parte della stessa, le cose anche con lei funzionano meglio ora rispetto a quel breve periodo comunque bello e interessante.
Il problema e' che al di la' del sesso (anche su questo andrebbero aperti dei bei discorsi....magari un'altra volta), il divertimento, l'uscire, lo shopping, quello che volete voi, in una relazione a un bel momento ci deve pur essere qualcosa da condividere.
Un discorso, una presa di posizione, un orientamento politico, sociale, culturale......come e' possibile quando oltre a 9000 km ballano anche 30 anni di differenza?
Poi uno se ne puo' anche fottere volendo, ma se non oggi, magari domani, i nodi vengono la pettine.
Non e' neanche un discorso fisico, per fortuna credo di mantenermi abbastanza bene non e' quello il problema, nessuna donna al mio fianco, almeno per ora, ha dovuto....imbarazzarsi per  accompagnarsi con un uomo piu'...stagionato.
Capita...oh se capita....
La vita e' anche condividere qualcosa....non so se sono riuscito a spiegarmi, non sono concetti semplici da mettere giu' su carta....oooopss......su pc.
Il mio lavoro, il mio modo d'essere, la mia vita ancora mi concedono il privilegio di frequentare donne decisamente piu' giovani.
L'importante e' non prendere ma soprattutto non prendersi per il culo.
Vado bene per un giro di giostra; mi diverto io e, spero, si diverte lei, ma la cosa muore li'; non c'e' trippa per gatti per nulla che vada al di la di questo.
Sarebbe una cazzata....per le ragioni che ho esposto sopra e che non cambiano tornando a questo lato del bloqueo.
Lascio il controllo a loro, vuoi vedermi? Chiamami? Hai altro da fare? Bene cosi'.
Non c'e' nulla di piu' patetico di un tipo della mia eta’ sbavante dietro ad una donna giovane, che magari ha altro per la testa.
Fidatevi.

24 commenti:

  1. ...allora dovresti guardare su real time un programma TV dal titolo Cougar Wives...jajaja...

    Freccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....a trovare il tempo
      ...

      Elimina
    2. Sei avido...un avido affarista...hihihi...

      Amico mio...tranquillo...é una cagata pazzesca...la solita americanata...

      Ci siamo incappati casualmente ieri sera...una volta basta e avanza...stooooop.

      Freccia

      Elimina
    3. No e' che sono al rush finale prima della partenza...un casino andarmene anche solo per 20 giorni....cosi' sono messo!

      Elimina
    4. Ti capisco...eccome se ti capisco...

      Oggi già lavorare "in proprio" ha dei pro ma purtroppo tanti contro...

      Alla sola idea poi di lasciare ľ attività o ľ azienda anche solo per 15-20 giorni a soci o collaboratori devi toccarti i coglioni che tutto vada per il verso giusto durante la tua assenza...altrimenti sono rotture di maroni anche in vacanza...o problemi al rientro...

      Freccia

      Elimina
    5. Una palestra e' un giochino da 12 ore al giorno e spese mensili alte e fisse a prescindere dagli incassi.
      Non puoi rilassarti un attimo.

      Elimina
  2. a parte gli artisti che avrebbero anche altri motivi per essere ambiti da donne molto più giovani di loro. P68

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo gli artisti....la Gregoracci e' sicuramente......innamorata di Briatore....

      Elimina
  3. Dal 27 marzo, Alitalia interromperà ogni operazione sull'aeroporto di Reggio Calabria, cancellando i 56 voli settimanali da e per Roma Fiumicino, Milano Linate e Torino (38 voli con Roma, 14 con Milano e 4 con Torino). La decisione si è resa necessaria dopo che, per oltre un anno, la compagnia ha ripetutamente cercato di trovare un'intesa con le autorità locali e regionali allo scopo di adottare soluzioni che rendessero economicamente sostenibili i collegamenti con Reggio Calabria, che nel solo 2016 hanno registrato una perdita di 6 milioni di euro. Fra le ipotesi suggerite da Alitalia a più livelli e a più riprese, quella della continuità territoriale e degli Oneri di Servizio Pubblico, previsti e ampiamente regolati dal diritto comunitario e dunque assolutamente in linea con le normative vigenti. "Questo modello - sostiene la società - avrebbe consentito di sostenere i voli e dunque la mobilità da e per un'area altrimenti difficilmente raggiungibile. Purtroppo, nonostante la collaborazione del governo e i ripetuti tentativi di Alitalia, gli appelli della compagnia sono rimasti inascoltati e nessuna risposta concreta è arrivata dalle competenti autorità locali, rendendo pertanto inevitabile la chiusura delle rotte".

    "Alitalia è una compagnia privata che deve effettuare le proprie scelte esclusivamente sulla base della sostenibilità economica", ha dichiarato Cramer Ball, amministratore delegato del vettore. "I voli da e per l'aeroporto di Reggio Calabria producono ingenti perdite e questa situazione non poteva continuare. Abbiamo passato mesi e mesi a dialogare con le autorità del territorio, ma nessuna di loro è riuscita a trovare una soluzione per salvare questi collegamenti. Alitalia resta naturalmente disponibile a valutare con le competenti Autorità eventuali nuovi scenari e misure di immediata attuazione
    che consentano di ripristinare in maniera sostenibile i collegamenti con l'aeroporto di Reggio Calabria", ha affermato il top manager. I clienti Alitalia prenotati sui voli da e per Reggio Calabria con partenza o arrivo previsti dal 27 marzo, possono contattare la società.

    RispondiElimina
  4. Milco discorso lungo questo...inoltre quando siamo a Cuba si nasconde molta polvere sotto il tappeto...la prova del nove è quando loro vengono da noi, e soprattutto convivere 24/24 con culture e tradizioni diverse, oltre che la mentalità...la chiuderei con un no es facil, però uno mai rischia mai potrà sapere se poteva andare bene o meno, è la vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La polvere sotto il tappeto la nascondiamo noi, loro sono nel loro contesto, e' difficile che riescano a nascondere troppo.
      Certo poi occorre avere occhi per vedere e magari anche valutare le aspettative...

      Elimina
    2. Esattamente...e provare nel limite del possibile a conoscere bene la persona a noi vicino...io quando una persona si dice interessata seriamente a me uso spesso "trappole" per vedere come si comportano e come reagiscono, e ti posso assicurare che ne ho smascherate diverse...poi non siamo infallibili, però la persona che ti vuole usare spesse volte la vedi subito.

      Elimina
    3. Io francamente...me ne fotto....
      Non ho tempo ne testa per pensare a trappole o cose simili amico mio.

      Elimina
    4. ...anche perché si rischia di vivere male....

      Freccia

      Elimina
    5. Gia' la vita, almeno la mia, e' un bel casino....perche' rovinarsi il fegato?!

      Elimina
  5. Come già ripetuto tante volte le relazioni con persone di paesi diversi sono molto complicate poi se in più ci mettiamo un trentino d anni di differenza la frittata è fatta insomma.
    Paolino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono molto piu' devastanti i 30 anni di differenza che i 9000 km di distanza.

      Elimina
    2. Paolino no es facil...ci vuole pazienza...mooooolta pazienza.

      Elimina
  6. Milco e' normale che, con tutti quegli anni di differenza, le cose in comune siano poche. Giuseppe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo ma questo vale sia per una cubana che una rumena che una russa.

      Elimina
    2. Che un italiana.

      Elimina
  7. hola! alla fine gran parte è legato al fattore economico anche quando non si hanno differenze abissali d'età. Una cosa che mi fa pensare a livello itagliano è il mercato è dominato dalle donne straniere che alla fine arrivano a qualche beneficio mentre le ragazze itagliote si accontentano del poco ( ormai considerato normalità) e stanno a criticare e rosicare. Comunque non critico le differenze in quanto se puoi mantenerle megli una fragola fresca che una coetanea. chao Enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Enrico il fattore economico oggi rientra ovunque, se pensi che si uccidono padri e figli in Italia per un eredità ad esempio...

      Elimina
  8. Mah....che oggi ci sia qualcuno che si accontenti ho i miei dubbi...

    RispondiElimina